Voltabarozzo

Voltabarozzo: un’identità consolidata

Voltabarozzo è uno dei 4 rioni che compongono il territorio della Consulta di quartiere recentemente istituita e denominata con la sigla 4B. Il numero 4 riprende la vecchia ripartizione dei quartieri che in diversi casi sono stati ulteriormente suddivisi in A e B. Il territorio complessivo della Consulta 4B che comprende anche i rioni della Guizza, del Crocefisso e di Salboro raccogliendo una popolazione di 25.115 persone cioè il 12% dei 210.440 abitanti dell’intero comune di Padova. Voltabarozzo complessivamente ha 5.220 residenti. La popolazione è suddivisa in maniera abbastanza omogenea fra i due sessi: il 53% sono femmine e il 47% maschi. Molti dati socio demografici di Voltabarozzo sono simili alla Guizza e abbastanza in linea con il dato medio cittadino, anche se non mancano alcune differenze. Nel 2006 gli abitanti erano 5.108 quindi in poco più di un decennio la popolazione, non è diminuita, ma ha visto un leggero aumento di 119 unità pari 2,32%. Un fattore che contraddistingue Voltabarozzo rispetto alla gran parte dei rioni della città è la diminuzione dell’indice di vecchiaia. Dieci anni fa per ogni giovane di età compresa fra gli 0 e 14 anni erano presenti esattamente 2 anziani cioè persone con età superiore a 65 anni. Attualmente questo rapporto è diminuito grazie all’aumento di residenti appartenenti alla fascia di età più giovane che attualmente sono 660. Nel complesso i giovani sono il 12,64%, gli anziani il 24,94% e quindi il 62,41% della popolazione è rappresentata dalla fascia fra i 15 e i 64 anni di età. A Voltabarozzo nell’ultimo anno i bambini nati sono stati 36 mentre sono morte 57 persone. Contemporaneamente sono giunti 161 nuovi residenti a fronte dei 166 che per diverse ragioni hanno lasciato il quartiere. L’età media è pari a 46,59 anni, cifra simile a quella della Guizza pari a 46,57 e in linea con la media comunale di 46,78 anni.

I 5.220 abitanti di Voltabarozzo sono raggruppati in 2.473 famiglie di cui 1.003, pari al 40,55%, composte da una sola persona. La composizione media familiare è quindi di 2,11 individui, cifra pressoché identica alla Guizza (2,09) e molto simile alla media cittadina pari a 2,04. Delle famiglie unipersonali solo il 5,68% sono composte da giovani sotto i 29 anni mentre il 39,68% sono rappresentate da anziani. Rispetto alla situazione del 2006 emerge un aumento del numero di famiglie ma unicamente quelle composte da una singola persona che aumentano di ben 201 unità e cioè del 20%.

Il livello di occupazione del suolo è un parametro che si può misurare anche con il rapporto fra il numero di abitanti e la superficie in kmq che essi utilizzano. Nel caso di Voltabarozzo tale indicatore è di 2.511 abitanti appunto per kmq. Si tratta di una densità più bassa di 1/6 rispetto alla Guizza e vicina alla media cittadina pari a 2.266. Ma la densità di popolazione è molto utile per leggere anche il livello di urbanizzazione e il progressivo innalzamento del parametro a mano a mano che ci si avvicina alle aree centrali della città. Forcellini, ad esempio, mostra una densità di 3.678 abitanti per kmq e la zona Piazze raggiunge la cifra di 8.458.

Voltabarozzo mostra anche una percentuale di stranieri, cioè residenti privi della cittadinanza italiana, fra le più basse della città con l’11,28% di abitanti che risultano provenienti principalmente dalla Romania e dalla Moldavia. Complessivamente gli stranieri sono 589 di cui 54,33% femmine e 45,67% maschi. Si tratta di un confronto basato sul “genere” dal quale emerge un dato molto simile a quello dell’intera popolazione del quartiere 4 rispettivamente del 53% e 47%. A sua volta la popolazione straniera di Voltabarozzo è composta da 122 minorenni e 467 maggiorenni pari rispettivamente al 20,71% e 79,29%. Si tratta di una distribuzione analoga a quella presente in città, dove i minori sono il 20,66%. Nel 2006 gli stranieri erano 370 pari al 7,24% degli abitanti un dato simile, allora, a quello della Guizza che mostrava una percentuale del 9,95.

Attualmente invece è proprio il dato sugli stranieri l’elemento che differenzia maggiormente Voltabarozzo dalla Guizza dove la percentuale di stranieri è molto più elevata e pari al 17,64. La presenza di stranieri a Voltabarozzo, in percentuale dell’11,28, è anche inferiore rispetto alla media cittadina che si assesta al 15,95%.

Voltabarozzo nei prossimi anni sarà coinvolto in un processo di trasformazione urbana che partirà dal piano della mobilità con le facilitazioni legate alla nuova linea del tram. Si tratta di un progetto complesso, con innegabili difficoltà iniziali legate principalmente alla costruzione del percorso viario, analogo a quello che ha vissuto la Guizza oltre un decennio fa ma che certamente porterà gli stessi benefici, soprattutto in termini di servizi, di cui la Guizza fruisce da diversi anni.